Procedure contrattuali e direttive comunitarie
I recenti istituti e le nuove prospettive
26,00 €
15,6 €
     
SINTESI
La scelta dell’argomento di ricerca nasce dall’esigenza di analizzare e speculare sull’influenza della regola comunitaria sul diritto positivo nazionale. L’esperienza professionale maturata nella Pubblica Amministrazione, segnatamente nella qualità di dirigente e di funzionario con compiti di controllo, ci spinge ad approfondire le trasformazioni del rapporto tra l’azione pubblica e l’iniziativa privata, le forme di collaborazione, la ratio sottesa ai processi di crisi e al momento patologico di tale rapporto. La metodologia applicata sarà quella della ricerca–azione, ossia la connessione della conoscenza e dell’azione, basata sull’analisi e la ricognizione degli istituti giuridici, della regolamentazione e della prassi in materia; sulla raccolta e l’esame di esperienze e casi di studio. L’indagine si soffermerà sulla disamina degli istituti introdotti dalle direttive comunitarie in materia di appalti, disciplinati dal Codice dei contratti pubblici. In particolare, saranno oggetto di approfondimento la finanza di progetto, il dialogo competitivo, le concessioni di lavori pubblici, le concessioni di servizi, l’accordo quadro, l’asta elettronica, il general contractor. L’analisi muoverà dalle forme di partenariato pubblico–privato e dai principi del diritto comunitario recepiti dall’ordinamento nazionale. La nuova disciplina sarà esaminata anche alla luce delle proposte di direttiva presentate dalla Commissione europea il 20 dicembre 2011, che costituiscono una riforma della normativa europea in materia di appalti, con la finalità di migliorarne il sistema in termini di efficienza e semplificazione.
pagine: 428
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-6379-8
data pubblicazione: Settembre 2013
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto