L’umorismo e l’implicito
12,00 €
7,2 €
     
SINTESI
Cosa deve essere taciuto perché un testo risulti divertente? E cosa invece deve essere reso in forma esplicita? A queste domande risponde quest'opera, frutto di uno studio di Giacinto Davide Guagnano, che illumina in particolare le caratteristiche di due forme di testi umoristici: la barzelletta, una versione “tascabile” di ciò che può dirsi umoristico e gli aneddoti autobiografici, genere indagato finora solo in riferimento agli aspetti retorici e dialogici. Il libro passa in rassegna con accuratezza le principali teorie psicologiche e linguistiche sull'umorismo e mediante un esperimento originale, condotto con precisione metodologica, illustra le differenze tra due tipi di testi divertenti in riferimento al meccanismo umoristico nelle sue versioni linguisticamente implicita o esplicita. Quest'opera chiarisce inoltre, con il suo carattere sperimentale, alcune questioni centrali legate al concetto di incongruità e rappresenta un importante passo avanti per la psicologia e la linguistica dell'umorismo.
pagine: 190
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-6322-4
data pubblicazione: Settembre 2013
editore: Aracne
collana: Diritto di stampa | 54
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto