Gli Imperi Centrali nella Grande Guerra
Immagini e ricordi dal fronte dell’Alsazia. Catalogo della mostra dell’Istituto per la Storia del Risorgimento italiano (Cremona, 4-27 ottobre 2013)
16,00 €
9,6 €
A cura di Emanuele Bettini
     
SINTESI
Dalla fine di luglio 1914, i rumori di guerra accendono le tensioni lungo il confine. Dal 31 luglio 1914 l’arrivo di fucilieri e artiglieri tedeschi lascia presagire lo scontro. Il 3 agosto la guerra è dichiarata e scontri si verificano nello stesso giorno sul Colle di Sainte-Marie. Da agosto a novembre 1914 s’intraprende una guerra di movimento in cui ciascuno cerca di conquistare il maggior numero di punti strategici. I combattimenti in questo periodo sono molto cruenti. L’8 agosto 1914 gli Jäger tedeschi affrontano il 31° battaglione di fucilieri francesi a piedi presso Renclos des Vaches. I francesi cadono sotto i nutriti colpi delle mitragliatrici tedesche. Il 14 agosto i francesi lanciano una grande offensiva e liberano per poco tempo Sainte-Marie-aux-Mines. Nell’autunno del 1914, i francesi compiono delle operazioni mirate a fissare dei punti o cime strategiche. Alla fine del 1914 la guerra di movimento si trasforma in guerra di posizione. La rete di strade e di camminamenti esistenti è completata da sentieri specificatamente guidati, a volte scavati nella roccia. Viene organizzata una rete di trasporto tale da fornire una quantità sufficiente di materiali, lamiere e fili necessari per lo sviluppo della zona montuosa. La necessità d’interrarsi per proteggersi contro gli attacchi diventa, in entrambi i campi, una necessità prioritaria. Il sistema di trincee, a volte coperte, si sviluppa e si perfeziona costantemente. Queste si adattano molto rapidamente alla fisionomia del terreno. Accanto alle trincee tradizionali, si vedono le trincee contro il pendio o trincee protette da muretti quando è impossibile scavare troppo in profondità. Gradualmente collegate tra loro, formano una rete che presenta un aspetto elaborato e complesso. A causa della breve distanza tra alcuni posti nelle trincee avversarie, i genieri tedeschi e gli ingegneri francesi praticano la guerra delle mine. Si tratta di tunnel sotto le posizioni nemiche da far saltare con l’esplosivo. La guerra delle mine appare come una delle caratteristiche particolari della guerra nei Vosgi tra il giugno 1915 e l’aprile 1916.
pagine: 104
formato: 21 x 26
ISBN: 978-88-548-6292-0
data pubblicazione: Settembre 2013
editore: Aracne
SINTESI
EVENTI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto