I grandi della letteratura attraverso i drammi familiari
8,00 €
4,8 €
     
SINTESI
In questo libro vengono analizzati in chiave psicologica alcuni grandi personaggi della letteratura italiana e straniera. Predominante è la loro situazione familiare che sfocia in tragedia, come accade sempre agli interpreti shakespeariani. Altrettanto drammatica la biografia delle scrittrici Woolf, Dickinson, Ortese e Blixen che presero spunto dalla loro depressione per scrivere opere indimenticabili.Interessante l’intuizione nell’accoppiamento di Dante e Boccaccio, Medea e Virgilio, Joyce e Schnitzler, Pirandello e Ibsen i quali, pur trattando gli stessi temi, ci hanno lasciato diverse caratterizzazioni delle miserie umane.
pagine: 112
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-6291-3
data pubblicazione: Settembre 2013
editore: Aracne
collana: I nuovi critici | 5
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto