Per un’etica “complessa”
15,00 €
9,00 €
     
SINTESI
Questo lavoro propone un breve excursus fra diverse etiche possibili oggi: da quella della responsabilità di Max Weber, acuto interprete della modernità, alla nuova etica di Nicholas Georgescu-Roegen, grande intellettuale del Novecento che ha applicato il principio di entropia al processo economico, all’etica complessa di Edgar Morin, massimo teorico del pensiero della Complessità. Sono esempi che rivelano una comune tonalità: l’impossibilità di una interpretazione riduzionistica della dimensione etica, dell'inestricabile complessità che essa incessantemente esibisce. L’esperienza di astratta disarticolazione delle molteplici e inter-dipendenti istanze dell’uomo dovrebbe essere pertanto vantaggiosamente superata in direzione di una nuova consapevolezza etica, per riattivare una pratica riflessiva in questa dimensione e sancire, nella reciproca distinzione, il trascurato legame tra sapere e dovere. Accedere alla complessità dell’etica significa comprendere che essa non può abitare un’istanza solitaria, ma esige piuttosto di essere interpretata come esperienza globale.
pagine: 156
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-6225-8
data pubblicazione: Luglio 2013
editore: Aracne
collana: Ars inveniendi | 19
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto