Il pensiero negativo di Julius Evola e il suo oltrepassamento
12,00 €
     
SINTESI
Questo saggio su Julius Evola analizza in primo luogo il problema gnoseologico così com’è stato impostato dallo studioso italiano. Successivamente si passa a esaminare gli aspetti giustificativi intuitivi del suo sistema nichilistico. Si tratta quindi del conoscere non–filosofico legato all’ultima fase intellettuale di Evola. Nella prosecuzione dello studio viene esaminata parzialmente la terza parte della Fenomenologia dell’individuo assoluto, in modo da far emergere l’idea di “iniziazione gnoseologica”. Sono infine presentate alcune considerazioni sull’idea di iniziazione, da intendersi in un senso più generale, per analizzare in conclusione il Dadaismo.
pagine: 128
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-6224-1
data pubblicazione: Luglio 2013
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto