Traumi cranici e tumori cerebrali
Vexata Quaestio
8,00 €
4,8 €
     
SINTESI
La possibile correlazione tra traumi cranici e tumori cerebrali è questione antica, controversa e dibattuta. L’argomento ha iniziato a suscitare l’interesse degli studiosi sin dal XIX secolo. A partire da quell’epoca si è discusso molto sull’eventuale ruolo che i traumi cranici possono rivestire nello sviluppo dei tumori cerebrali: la loro influenza è stata ora esagerata, ora negata. Nonostante il lungo periodo di osservazioni e di ipotesi la questione ancora oggi non appare del tutto chiarita, tanto che continuano ad essere pubblicati lavori scientifici anche nella letteratura recente. Questo particolare aspetto della neuro–patologia appare interessante non solo dal punto di vista clinico o scientifico, ma anche dal punto di vista medico–legale. Con questo lavoro l’autore ha inteso riferire quali sono state e quali sono, allo stato attuale delle conoscenze, le opinioni più ricorrenti. L’analisi è avvenuta mediante la revisione della letteratura che va dai lavori dei tempi passati a quelli più recenti.
pagine: 108
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-6217-3
data pubblicazione: Luglio 2013
editore: Aracne
collana: Neuroscienze | 7
SINTESI
INDICE
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto