Turisti svedesi in Italia dal medioevo a oggi
Stereotipi sugli italiani a confronto
24,00 €
14,4 €
     
SINTESI
Il testo descrive i racconti di viaggio dei turisti svedesi in Italia dal Medioevo ad oggi. Più che la descrizione dei paesaggi e dei monumenti, la ricerca è interessata al giudizio degli svedesi sugli italiani, i loro stereotipi e i loro giudizi. Il testo raccoglie, per sommi capi, anche gli stereotipi di Inglesi, Francesi e Tedeschi. Nel periodo di massimo sviluppo del racconto di viaggio (1600–1700) i visitatori di queste quattro nazioni esprimono pareri in genere assai negativi sugli italiani: irresponsabili e dediti al dolce far niente. Gli Inglesi trovano la causa di questa condizione nella mancanza di libertà politica ed economica; i Francesi nel clima che rende pigri; i Tedeschi nella cultura cattolica che spinge all’elemosina e al servilismo. Gli svedesi tendono a preferire la “spiegazione tedesca”. Tuttavia, i loro giudizi sono molto più equilibrati rispetto a quelli degli altri popoli esprimendosi, spesso, in maniera positiva.
pagine: 516
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-6186-2
data pubblicazione: Luglio 2013
editore: Aracne
collana: Viaggio e identità | 1
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto