La memoria della realtà
30,00 €
18,00 €
     
SINTESI
Pur condannando senza eccezioni qualsiasi forma di discriminazione o, ancor più, di persecuzione, il libro intende dare una risposta alla seguente domanda: perché le leggi razziali fasciste? D’accordo con le conclusioni a cui sono giunti da tempo numerosi storici israeliani o, più in generale, di religione ebraica, le leggi razziali fasciste, che pur provocarono indicibili sofferenze a molti cittadini italiani di religione ebraica, non sono comparabili con le leggi razziali naziste né con la “politica” nei confronti degli ebrei da parte tanto dell’Unione Sovietica quanto delle cosiddette “democrazie occidentali”. L’autore non intende giustificare l’antisemitismo fascista o sminuirne le responsabilità, anche se è ben nota la continua azione di difesa degli ebrei da parte delle autorità militari e civili fasciste in Italia e all’estero; tuttavia la radice di quei provvedimenti avrebbe una sua concausa, secondo Mariantoni, nell’atteggiamento antifascista del sionismo internazionale.
pagine: 692
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-6151-0
data pubblicazione: Luglio 2013
editore: Aracne
SINTESI
EVENTI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto