Ottocento romantico e generi
Dominazione, complicità, abusi, molestie
15,00 €
9,00 €
     
SINTESI
I rapporti fra i generi sono stati spesso squilibrati e asimmetrici, a vantaggio del sesso maschile, poiché fondati su una presupposta superiorità fisica e mentale, sull’esclusiva gestione della cosa pubblica, sul monopolio delle professioni socialmente elevate e dell’istruzione. L’Ottocento, in generale identificato con l’unificazione e il Romanticismo, è stato per le donne italiane il secolo del primo associazionismo femminile rivendicativo e strategico ma anche il secolo in cui esse hanno lottato aspramente per modificare gli stereotipi di genere, per diventare soggetti e non più cose; il secolo della codifica dei rapporti di forza fra i due generi, a partire dalle istituzioni politiche e dalla famiglia. Il diritto di famiglia, infatti, mortificava la libertà femminile, mentre l’inferiorità economica e la doppia morale, che assolveva gli uomini e colpevolizzava le donne, rendevano queste ultime ricattabili.
pagine: 192
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-6119-0
data pubblicazione: Giugno 2013
editore: Aracne
collana: Donne nella storia | 11
SINTESI
EVENTI
RECENSIONI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto