Chirurgia sperimentale e dei trapianti d’organo
Storia metodologie e conquiste tecnologiche
38,00 €
     
SINTESI
La Chirurgia sperimentale, tesa alla ricerca del “nuovo” con la particolare ottica di una futura applicazione pratica nel paziente, costituisce una delle basi su cui è stata costruita la Chirurgia che oggi pratichiamo. Per mezzo dell’attività di ricerca sperimentale sono state infatti acquisite molte nozioni fondamentali e sperimentate nuove metodologie di Chirurgia ricostruttiva — in particolare quelle connesse alla sostituzione d’organo — che hanno poi progressivamente trovato applicazione pratica nelle scelte operative della Chirurgia clinica. Un testo di Chirurgia sperimentale deve poter dimostrare i meriti di questa particolare metodologia della ricerca chirurgica, pur senza indulgere troppo nella rievocazione e nella documentazione delle ricerche già effettuate e coronate da successo. Deve soprattutto proporsi due mete, e cioè la definizione dei principi della ricerca sperimentale che costituiscono la base scientifica a questa particolare attività investigativa utilizzando i particolari mezzi tecnici necessari per realizzarla in ambito chirurgico, e trasmettere il fascino della ricerca applicata in chirurgia con costante attenzione alla possibile applicazione clinica sull’uomo. Inevitabile è la citazione di pezzi di storia della Chirurgia sperimentale che hanno fatto la moderna chirurgia, ma ancora più essenziale è lo sguardi rivolto alle ricerche che tendono a superare le acquisizioni consolidate, in un percorso di “ricerca della conoscenza”.
pagine: 588
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-6033-9
data pubblicazione: Dicembre 2013
editore: Aracne
collana: Salus | 5
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto