La preghiera di ordinazione sacerdotale
8,00 €
     
SINTESI
Il volume esamina con adeguata completezza quanto la Teologia può dirci dell’Ordinazione presbiterale attraverso l’esame della preghiera di Ordinazione. È attraverso la preghiera di Ordinazione che il presbitero può meglio comprendere il senso della sua esistenza. “Infatti”, dirà l’autore nell’Introduzione, in tutto l’arco dell’esercizio del ministero quello che nella preghiera di Ordinazione viene solennemente proclamato rappresenta il suo vissuto nella trilogia classica di ogni esperienza celebrativa. Dopo aver considerato il contesto liturgico e la struttura della preghiera di Ordinazione, l’autore giustamente mette in luce la centralità di Cristo che si traduce nella scelta dei collaboratori. È veramente interessante come nel descrivere le tre categorie classiche dell’esperienza pastorale: il ministero della parola, la celebrazione dei sacramenti, l’edificazione della comunità ecclesiale abbiamo sempre come introduzione lo stretto legamecon il Vescovo. In conclusione i preziosi stimoli provenienti dalla preghiera di ordinazione dovrebbero essere continuamente tenuti presenti dal presbitero nella sua attività ministeriale, perché questa possa veramente portare quei frutti che Cristo si è prefisso di ottenere. Siamo, quindi, veramente grati all’autore per la ricchezza che ci ha permesso di scoprire attraverso la sua attenta analisi della preghiera di Ordinazione e mentre auguriamo a lui una larga diffusione di questo suo scritto, invitiamo tutti i cristiani, ma in particolare i presbiteri, a far tesoro di quanto scritto in questo volume non per apprendere delle teorie ma per vivere un ministero secondo la volontà di Cristo.
pagine: 116
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-5941-8
data pubblicazione: Aprile 2013
editore: Aracne
collana: Studiorum et fidei | 10
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto