Filosofia complessa e sociologia qualitativa
16,00 €
9,6 €
     
SINTESI
In questo lavoro gli autori si sono soffermati sulle tappe più importanti del cammino della Sociologia dal quantitativo al qualitativo, realizzatosi a seguito dell’influenza che su di essa ha avuto la Filosofia della complessità. In particolare, hanno inteso mostrare in che modo il concetto di “cognizione”, elaborato da Humberto Maturana, costituisca una vera e propria teoria filosofica che sta a fondamento della svolta avvenuta in Sociologia col passaggio dall’approccio positivistico a quello contemporaneo. Le figure e le forme principali di tale svolta sono state individuate nelle nuove impostazioni filosofiche ed epistemologiche operate, nei confronti della Sociologia tradizionale, da Edgar Morin, Cornelius Castoriadis, Niklas Luhmann e Zygmunt Bauman, pensatori tutti collegati da una linea continua, che emerge chiaramente dalla puntuale elaborazione teorica sviluppata nel testo.
pagine: 132
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-5914-2
data pubblicazione: Aprile 2013
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto