Alasdair MacIntyre
Sul crocevia tra etica, filosofia della religione e teologia
14,00 €
     
SINTESI
“Gli studi sul pensiero di MacIntyre generalmente privilegiano la sua filosofia morale e, in questo ambito, la sua opera principale, After Virtue. L’ipotesi da cui muove Leonardi è che chi si occupa dello sviluppo complessivo del pensiero di MacIntyre deve necessariamente confrontarsi col rapporto in MacIntyre tra la teoria morale e la riflessione sulla religione, nonché col rapporto fra l’etica filosofica e la teologia […]. Il significato profondo della linea etica di After Virtue emerge quindi più chiaro dal confronto con l’intero contesto intellettuale in cui si muove MacIntyre […]. In questa prospettiva, la cifra principale del pensiero di MacIntyre viene a consistere nella sua pretesa che la razionalità pratica sia costituita e guidata da una tradizione di appartenenza e che, ciò nonostante, sia possibile, anzi doveroso, perseguire per questa via verità e principi universali. Storicismo e non–fondazionalismo in MacIntyre sono disgiunti dal relativismo”.
Dalla Prefazione di Mario Micheletti
pagine: 228
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-5846-6
data pubblicazione: Febbraio 2013
editore: Aracne
collana: Percorsi di Etica. Saggi | 11
SINTESI
RECENSIONI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto