Angela Nanetti, artigiana di parole
11,00 €
     
SINTESI
Nell’epoca dei consumi culturali di massa c’è chi da quasi trent’anni sceglie la parola per resistere all’omologazione e al pensiero unico. Attraverso le opere di Angela Nanetti, scrittrice di letteratura per l’infanzia, tra le più premiate e tradotte, il presente volume vuole mostrare che la letteratura di qualità non conosce restrizioni e tabù: è apprezzata da lettori di ogni età e sa affrontare qualunque argomento. Raggruppate intorno a tre temi ― la voce dell’infanzia, gli strappi della crescita, il rapporto con gli adulti speciali e la natura ―, le opere prese in esame offrono un esempio di come ai ragazzi si possa parlare anche della morte, del suicidio, dello stupro, della violenza. A patto di scegliere le parole e cesellarle, preferendo la lentezza alla fretta del nostro tempo. Proprio come ci dimostra questa artigiana della parola.
pagine: 164
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-5735-3
data pubblicazione: Gennaio 2013
editore: Aracne
collana: L’isola che non c’è | 3
SINTESI
INDICE
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto