QUAESTIO
Studi e ricerche per il disegno e la documentazione dei beni culturali
30,00 €
18,00 €
     
SINTESI
Questo numero ospita un nuovo saggio di Juan Manuel Báetz, rivolto questa volta al disegno dal vero nella documentazione della città, in evidente relazione a quello pubblicato nel numero precedente, rivolto al territorio. Il saggio successivo, di Guido Guidano, richiama le città invisibili di Italo Calvino per sottolineare il ruolo importante del disegno per leggere e comunicare la nostra idea di città. Aldo De Sanctis svolge, a sua volta, una attenta ed originale analisi critica di alcune vedute urbane del XVI secolo; segue uno studio particolarmente impegnativo, di Adriana Arena, sul disegno degli apparati decorativi negli edifici della ricostruzione di Messina dopo il terremoto del 1908. Pasquale Tunzi riferisce, nel seguito, di una esperienza di comunicazione ipertestuale on‐line nel campo dei beni culturali, mentre Antonino Nastasi trae spunto dagli orologi solari per indagarne approfonditamente gli aspetti geometrici delle ombre generate. Fabio Colonnese, nel saggio seguente, si sofferma sull’utilizzo di alcune forme geometriche nell’architettura di Gianlorenzo Bernini anche in relazione allo sviluppo delle conoscenze astronomiche nel seicento. L’ultimo contributo sintetizza provvisoriamente gli esiti di una campagna di documentazione che ho coordinato nel febbraio scorso in alcuni siti evangelici sul lago Tiberiade.
pagine: 136
formato: 21 x 28
ISBN: 978-88-548-5683-7
data pubblicazione: Ottobre 2012
editore: Aracne
rivista: QUAESTIO | 25-26 Anno XIV, ottobre 2012
SINTESI
INDICE
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto