La pirateria marittima
Regime di repressione e misure di contrasto
20,00 €
14,00 €
     
SINTESI
Il volume intende offrire un contributo alla riflessione sull'inquadramento giuridico della pirateria marittima nel diritto internazionale, come nel diritto interno, sulla sua distinzione da altre fattispecie analoghe e sulla relativa disciplina sanzionatoria applicabile. L'attività di contrasto alla pirateria si scontra con problemi connessi all'inadeguatezza della normativa internazionale ed individuabili nella limitata efficacia della nozione di pirateria marittima e dell'esercizio della giurisdizione nella repressione degli atti di pirateria. L'attivazione di misure di prevenzione e di contrasto alla pirateria marittima, come la cooperazione internazionale, le migliori pratiche di gestione e l'impiego di personale armato a bordo, pur nei limiti che esse possono presentare in concreto, consentono di colmare alcune lacune ravvisabili nel quadro normativo internazionale e di rafforzare l'efficacia delle azioni di prevenzione e repressione della pirateria marittima. Greta Tellarini è professore associato di diritto della navigazione presso il Dipartimento di Scienze giuridiche dell'Università di Bologna e avvocato iscritto nel Foro di Ravenna. Ha partecipato a diversi progetti di ricerca ed è stata invitata come relatore a numerosi convegni in Italia ed all'estero; ha collaborato con le istituzioni ministeriali come consulente. È autore di monografie e di numerosi articoli, in particolare in materia di sicurezza della navigazione marittima e di tutela dell'ambiente marino.
pagine: 352
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-5635-6
data pubblicazione: Ottobre 2012
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto