La notte del mondo e l’aurora greca
Heidegger e il terrore dell’immaginazione
14,00 €
8,4 €
     
SINTESI
Questo libro nasce nelle ore sospese tra il buio del contemporaneo e l’albeggiare di un altro inizio. Tra l’oblio dell’essere e il ricordo della vera politica. A suo modo è un sogno e un risveglio. Ma tutto lascia immaginare che il gioco del pensiero sia stato insonne. Sulla scena appaiono profili di filosofi, passaggi d’opera, versi smozzicati di poeti. Si viaggia verso l’antico, in cerca di una città di giustizia. A indicarci la strada, Martin Heidegger. Ma il sentiero è interrotto. Si è soli. Può un dio ancora salvarci?
pagine: 204
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-5629-5
data pubblicazione: Novembre 2012
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto