Le misure interdittive nei confronti delle persone giuridiche nella prospettiva europea
9,00 €
5,4 €
     
SINTESI
La responsabilità da reato delle persone giuridiche di cui al d.lgs. 8 giugno 2001, n. 231 trae fondamento dall’ordinamento sovranazionale. L’esigenza di una normativa di natura repressiva specificamente riservata alle persone giuridiche nasce e si diffonde, infatti, nel sistema giuridico europeo soprattutto ai fini della tutela del sistema concorrenziale delle imprese e, più in generale, degli enti a fronte di un mercato ormai transnazionale. Per le stesse ragioni si auspica la realizzazione di un processo di armonizzazione dei sistemi nazionali di regolamentazione della materia che andrebbe a collocarsi nel più ampio panorama di un sistema penale sovranazionale. L’Autrice, dopo aver delineato le sanzioni applicabili alle persone giuridiche con la sentenza di condanna, con particolare attenzione all’applicazione delle misure in via cautelare, individua i profili di criticità della materia anche alla luce degli ultimi arresti giurisprudenziali. Lo studio si sofferma da ultimo sulle misure interdittive nel panorama europeo e sul reciproco riconoscimento delle decisioni giudiziarie.
pagine: 124
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-5590-8
data pubblicazione: Febbraio 2013
editore: Aracne
collana: «I Libri» di Archivio Penale | 14
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto