Diritto straniero e processo
Premessa storica ad uno studio della "prova" del diritto straniero
7,00 €
4,9 €
     
SINTESI
Il volume è dedicato al tema della prova del diritto straniero in una prospettivastorica quale necessaria premessa di un più ampio studio aventead oggetto le ipotesi in cui, ai fini della decisione, il giudice debba conoscereed applicare le norme appartenenti ad un ordinamento diverso daquello interno. Viene ripercorsa la tematica muovendo dalla nascitastessa del moderno sistema di diritto internazionale privato sino all'approvazionedella legge 218 del 1995 attingendo ai contributi sia dottrinali,internazionalprivatistici e processualistici, sia giurisprudenziali. Neemerge il costante movimento pendolare che il diritto straniero ha tra laquaestio facti e la quaestio iuris e il ruolo del principio jura novit curia,il cui fondamento viene esaminato in una prospettiva storico-critica. Dopo aver conseguito la laurea in giurisprudenza con lode nel 1997 e il dottorato di ricerca in Diritto processuale civile nel 2001, è ricercatore di diritto processuale civile dal 2004 presso la facoltà di giurisprudenza dell'Università degli Studi di Milano e affidatario del corso di istituzioni di diritto processuale civile dal 2008 presso la facoltà di giurisprudenza dell'Università degli Studi dell'Insubria. Autore di lavori monografici, per i tipi di Giuffré, su impugnazioni di delibere assembleari e giudicato e di contributi e note a sentenze su temi di diritto processuale civile, interno ed internazionale, e di diritto processuale amministrativo su primarie riviste giuridiche.
pagine: 80
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-5547-2
data pubblicazione: Ottobre 2012
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto