Canoni e dissonanze
Appunti su letteratura, cittadinanza, pensiero differente
13,00 €
7,8 €
     
SINTESI
Alla luce della più recente normativa italiana ed europea, il presente studio, ripercorre per cenni la storia del sistema scolastico italiano per svelare come, attraverso i canoni letterari, la scuola abbia veicolato modelli e ruoli sessuali e sociali trasmettendo, di conseguenza, anche pregiudizie stereotipi. Il percorso proposto mira a rendere comprensibili i meccanismi tradizionali di formazione della cultura soprattutto attraverso le dissonanze: voci, presenze, scritture, prevalentemente femminili, considerate differenti e per questo inferiori, o minori, per sollecitare questioni su: cosa è il canone? Chi assegna valore a modelli, voci, pensieri? Da chi proviene tale potere e per quali ragioni? E infine: come riconsiderare i canoni per rendere la nostra società veramente democratica?
pagine: 208
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-5534-2
data pubblicazione: Maggio 2013
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto