Cartesio e il corpo della mente
17,00 €
10,2 €
     
SINTESI
La duplice teoria cartesiana del corpo-macchina e della mente come realtà immateriale, esclusivamente pensante, è compatibile con una teoria dell'unione mente-corpo di stampo "non platonico", come Cartesio rivendica nella VI Meditazione? Nel tentare di rispondere a tale domanda il presente studio prende in esame il ruolo giocato nella teoria cartesiana dell'unione psicofisica in particolare da due discipline, la medicina e il diritto. Ne emerge una nuova lettura della mens cartesiana come "mente incorporata", in cui il dualismo delle sostanze si coniuga, al di là dell'opposizione problematica tra meccanicismo dei processi fisici e pura teoria della mente, con la forte affermazione dell'unione intrinseca, nell'individuo psicofisico, tra l'organico e il mentale.
pagine: 304
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-5496-3
data pubblicazione: Dicembre 2012
editore: Aracne
collana: Metamorphoseon | 6
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto