Scienza giuridica, democrazia e diritto
Interpretazioni costituzionali in Austria dall'Impero alla Repubblica
14,00 €
8,4 €
     
SINTESI
Il titolo di questo volume indica un plesso di concetti che costituisce un tratto comune, essenzialmente unitario e costante, dell’opera di Hans Kelsen: l’avalutatività della scienza giuridica, l’ispirazione egualitaria della democrazia, il diritto quale dispositivo di coordinazione ed equiparazione giuridica delle volontà politiche. Esaminando una serie di «interpretazioni di Kelsen», nel senso soggettivo e oggettivo del genitivo, vengono percorse alcune tappe di un cammino che conduce, attraverso figure di avversari e interpreti, questioni di metodo e concetti, all’individuazione del “paradigma austriaco” della Reine Rechtslehre, così come esso si è imposto a partire dalle vicende dell’Impero asburgico, nel cui ambito è nato, fino al secondo dopoguerra.
pagine: 224
formato: 15 x 22
ISBN: 978-88-548-5492-5
data pubblicazione: Febbraio 2013
editore: Aracne
collana: Stato e scienza | 4
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto