Undermedia
15,00 €
9,00 €
     
SINTESI
Uno dei due assiomi che si pongono alla base di questo lavoro è che la realtà non esiste di per sé in modo oggettivo, ma è il frutto di un complesso processo di reificazione che percepisce e rielabora le informazioni ricevute in un quadro coerente; l’altro è che questo processo si conforma a un’alfabetizzazione socio-culturale che ne determina non solo i contenuti, ma anche (soprattutto!) il modo in cui essi vengono elaborati, a cui i mass media forniscono un significativo contributo. Le tecnologie di comunicazione hanno segnato da sempre uno spartiacque nella storia dell’uomo: con l’invenzione e la diffusione dell’alfabeto (e quindi del linguaggio) che sancisce la nascita dell’homo sapiens, l’introduzione della stampa a caratteri mobili inventata da Gutemberg che inaugura il Rinascimento e infine l’avvento dei nuovi media elettronici, responsabili in modo significativo di una profonda e forse irreversibile mutazione antropologica e culturale che ha modificato significativamente l’ambiente sociale attraverso una ri-definizione del software alfabetico con cui vengono organizzate tutte le conoscenze. Ciò significa che la dimensione comunicativa in cui siamo immersi non ha cambiato solo il modo di vivere delle persone, ma soprattutto la loro modalità di percepire se stesse e il mondo che le circonda, e che il futuro che stiamo costruendo passa anche attraverso un utilizzo adeguato e consapevole di queste nuove tecnologie dalle quali è impossibile prescindere.
pagine: 224
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-5359-1
data pubblicazione: Novembre 2012
editore: Aracne
collana: Social Theory, Communication and Media Studies | 3
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto