Percorsi dell’unità europea
Dal monismo alla poliarchia
16,00 €
9,6 €
     
SINTESI
Il confronto sulle radici culturali e religiose, sui presupposti storici, sui fondamenti istituzionali dell’idea di Europa e sul loro concreto attuarsi nel secondo Novecento costituisce il punto di partenza per un’analisi delle potenziali convergenze e delle aperte contrapposizioni esistenti tra le diverse concezioni politiche idealmente comprese tra le esperienze del conservatorismo e del progressismo. Sulla base di tali premesse, si è quindi delineato un “percorso” di indagine che, soffermandosi sui rapporti tra storia, società, politica e diritto, ha preso di volta in volta in considerazione le proposte dei principali movimenti intellettuali europei, l’interpretazione delle dinamiche formative della tradizione occidentale, le ricorrenti questioni dell’identità europea, gli aspetti relativi alle prospettive dell’attuale congiuntura internazionale, nella convinzione che l’unità europea costituisca il punto di convergenza in grado di rendere possibile una convivenza culturale plurale e composita.
pagine: 236
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-5280-8
data pubblicazione: Novembre 2012
editore: Aracne
collana: Cronogrammi | 7
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto