Resti del senso
Ripensare il mondo a partire dai rifiuti
14,00 €
8,4 €
     
SINTESI
Sullo sfondo dell’odierna spettacolarizzazione del mondo storico-sociale si staglia l’oscena verità di un’imminente crisi sistemica: la trasformazione del nostro habitat in una Gomorra di cemento, rovine e munnezza. Ciò che oggi permane del reale consiste così da un lato in immagini senza spessore (simulacri di un mondo prossimo alla propria dissoluzione), dall’altro in spazzatura, relitti e frammenti disarticolati. Pensare fino in fondo questa realtà ambigua e drammatica, messa in evidenza dal rapporto inscindibile merce-spazzatura, vetrina commerciale-discarica, implica una revisione profonda delle nostre categorie filosofiche, nonché una radicale metamorfosi della nostra prassi di vita. Fare filosofia, in un mondo sempre più simile a una gigantesca discarica a cielo aperto, è un compito da straccivendoli, un’attività da flâneur in cammino tra le rovine della storia.
Con saggi di Antonio Dall’Igna, Massimo Leone, Simona Porro, Damiano Roberi, Kristupas Sabolius; in Appendice testi di Giulia Fresco, Francesco Migliaccio, Marilde Saitta, Niccolò Sciaccaluga.
pagine: 204
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-5231-0
data pubblicazione: Novembre 2012
editore: Aracne
collana: I saggi di Lexia | 9
SINTESI
INDICE
EVENTI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto