La giustizia sostenibile
Scritti vari - volume III
18,00 €
10,8 €
     
SINTESI
L’esigenza sempre più avvertita di un luogo di confronto e di approfondimento nel contesto italiano sulla nuova mediazione civile e su tutti i metodi alternativi per la soluzione delle controversie ha consentito di coagulare spontaneamente in un progetto editoriale ricerche e riflessioni di studiosi ed operatori del mondo ADR. Uno spazio aperto al dialogo ed al confronto, ma con un sostrato culturale condiviso ed orientato ad un rinnovato modo di intendere la giustizia. Il superamento di una concezione monopolista della giurisdizione civile lascia ampi spazi all’autonomia privata che consente il transito dalla “alternatività” dei percorsi alla loro “complementarità”, in una logica sistematica multiforme e per ciò stesso in grado di adeguarsi alla poliedrica realtà conflittuale. Composizione del conflitto e coesione sociale, infatti costituiscono obiettivi da perseguire integrandone logiche e soluzioni, nella consapevolezza che è proprio mediante il perseguimento di soluzioni adeguate dei conflitti che si realizza la pacificazione sociale. Il riequilibrio della crescente domanda di giustizia non può prescindere dalla acquisita consapevolezza che la giustizia, intesa quale risorsa, è limitata. Consegue a questa riflessione una nuova coscienza nello studio e nell’approfondimento dei temi della mediazione e più in generale dei metodi di ADR. Il diritto alla giustizia diviene privo di effettività se non si percorrono nuove strade per rendere accessibile la giustizia ed efficace il rimedio.
pagine: 284
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-5186-3
data pubblicazione: Ottobre 2012
editore: Aracne
collana: Itinerari di ADR – Alternative Dispute Resolution | 16
SINTESI
INDICE
RECENSIONI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto