Storia delle istituzioni politiche
12,00 €
7,2 €
     
SINTESI
In generale, la storia delle istituzioni politiche coincide con la ricostruzione dei macroassetti organizzativi di ogni società umana insediata su un determinato territorio. Più in particolare, però, l’aggettivo “politiche” impone di guardare alla Grecia del V secolo a.C. scoprendo una cesura periodizzante di portata davvero epocale. Infatti i problemi vitali della πóλις (chi decide per tutti? In quali forme? Quali garanzie hanno i membri della comunità?) erano molto simili a quelli conosciuti dalle istituzioni a noi contemporanee; allo stesso modo in quella favorevole congiuntura apparve per la prima volta evidente che il mondo istituzionale non era dato una volta per tutte da un’inaccessibile autorità di natura divina, ma era il prodotto dell’attività umana: perciò esso era potenzialmente disponibile a tutte le riforme che gli attori politici avessero ritenuto necessarie. In questo manuale si ripercorre dunque lo svolgimento delle istituzioni politiche europee dalla Grecia all’antica Roma; dal modello “gotico” medievale all’età dei Comuni, dallo Stato assoluto alle riforme del Settecento; dalle Rivoluzioni americana e francese alle costituzioni liberali ottocentesche, dalle patologie totalitarie del Novecento all’Unione Europea, all’ONU, al G20.
pagine: 192
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-5183-2
data pubblicazione: Ottobre 2012
editore: Aracne
collana: Collana didattica del Dipartimento di Storia, Culture, Religioni della Sapienza Università di Roma | 4
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto