La "silenziosa esplosione del neokantismo"
Emil Lask e la mediazione della fenomenologia di Husserl
18,00 €
10,8 €
     
SINTESI
La presente ricerca è uno studio del pensiero di Emil Lask lumeggiato a partire dalla filosofia storico-spirituale di Dilthey e dalla filosofia fenomenologica di Husserl. Attraverso un'analisi puntuale dei testi, la finalità del lavoro consiste nel documentare l'importanza dello storicismo diltheyano e della fenomenologia di Husserl nella presa di distanza che Lask consuma nei confronti della filosofia dei valori di Windelband e di Rickert. Gli esiti cui conduce l'autonoma rielaborazione da parte di Lask di alcuni nodi concettuali delle Ricerche logiche di Husserl assumono una veste aporetica. Da un lato, Lask problematizza in termini fenomenologici i presupposti concettuali della Scuola del Baden, dall'altro lato la critica radicale cui sottopone qualsivoglia teoria della soggettività di impronta costitutiva e trascendentale non gli consentirà di delineare una vera e propria pars construens circa la propria teoria della conoscenza e del giudizio.
pagine: 316
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-5145-0
data pubblicazione: Ottobre 2012
editore: Aracne
collana: Diritto di stampa | 26
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto