Alle mie amate sorelle
9,00 €
5,4 €
Nakajima Shŝen
Prefazione di Giuliana Carli
Traduzione di Chiara Candeloro
     
SINTESI
In un periodo pieno di fermento culturale per il Giappone in cui il Paese inizia la rincorsa ai paesi progrediti dell'Occidente, una coraggiosa scrittrice denuncia il disagio dele donne giapponesi, costrette a una condizione di palese disuguaglianza rispetto al genere maschile. Nakajima Shŝen si rivolge a tutte le sue compatriote, e contemporaneamente anche agli uomini, dei quali confuta le tesi secondo cui le donne non hanno diritto alla parità, articolando un discorso di grande qualità oratoria sia per l'acume e la capacità dialettica dimostrati, sia per i colti riferimenti letterari; il confronto frequente tra la condizione femminile giapponese e quella occidentale permette di muovere critiche sensate a entrambe le civiltà. Si tratta dunque di una fonte storica di importanza cruciale nella storia giapponese, di sicuro interesse sia per gli studiosi sia per i semplici appassionati del Sol Levante, ma al tempo stesso è anche la testimonianza di una delle tappe fondamentali dell'avvenuta consapevolezza da parte della donna di poter rivendicare la par­­­ità dei diritti tra i sessi proprio in uno dei Paesi di più forte tradizione misogina.
pagine: 136
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-5040-8
data pubblicazione: Agosto 2012
editore: Aracne
SINTESI
RECENSIONI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto