Trauma e sostituzione
Emmanuel Levinas tra esperienza ed etica
17,00 €
10,2 €
     
SINTESI
Un’indagine e un’esplorazione lungo i margini dei testi levinasiani (non marginali rispetto “ai” testi, ma condizione della loro pensabilità), che cerca di corrispondere al paradosso dell’inesperibilità dell’esperienza fondamentale in essi sedimentata. Il vuoto o l’assenza — il buco (trou) — dell’inizio, che storicamente è il traumatisme della Shoah, l’in-interpretabile che inquieta il pensiero, lo “barra” e proscrive. A partire dai Carnets de captivité sino ad Autrement qu’être, si coglie nell’evento-Auschwitz e nella sua “elaborazione” il non-luogo ermeneutico della fenomenologia della soggettività etica, sino alla sua cifra iperbolica: l’approche-sostituzione, il sacrificio che, sul bordo di un intreccio di tradizioni, Lévinas traccia e rilancia.
pagine: 304
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-4980-8
data pubblicazione: Luglio 2012
editore: Aracne
collana: Percorsi di Etica. Saggi | 5
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto