Annullamento d'ufficio degli atti amministrativi e tutela dell'affidamento
36,00 €
10,00 €
     
SINTESI
L'opera affronta il rapporto tra annullamento d'ufficio e tutela del legittimo affidamento, intesa come principale chiave di lettura di tale procedimento di autotutela. Nonostante la vasta attenzione della letteratura amministrativistica al principio in oggetto, non si rinvengono ad oggi monografie dedicate ad esaminare questo fondamentale limite dell'azione amministrativa nel quadro del procedimento di riesame con cui ha da sempre il maggiore interscambio. Nella prospettiva della tutela del legittimo affidamento, vengono analizzati sia i profili procedurali che quelli sostanziali dell'annullamento d'ufficio, gli aspetti effettuali come quelli patologici, le interazioni con le acquisizioni della giurisprudenza comunitaria e le affinità con la tutela dell'affidamento nella revoca, in un quadro diacronico che rivela la sostanziale continuità tra la giurisprudenza antecedente e quella successiva all'art. 21-nonies della legge n. 241 del 1990.Roberto Musone è dottore in Scienze politiche e in Giurisprudenza. Ha conseguito il Master in Relazioni internazionali dell'Università degli studi di Bologna e il Master in Business Administration della L.U.I.S.S. di Roma. Praticante avvocato, mediatore civile, consulente di imprese ed enti pubblici, ha condotto ricerche sull'anticomunitarietà amministrativa, i procedimenti di riesame e la tutela dell'affidamento. Ha pubblicato Il regime di invalidità dell'atto amministrativo anticomunitario (ESI, 2007).
pagine: 684
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-4907-5
data pubblicazione: Giugno 2012
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto