Guatemala tra guerriglia e movimenti contadini
14,00 €
8,4 €
     
SINTESI
La ricerca analizza la storia del Guatemala negli ultimi settant’anni, includendo anche informazioni riguardanti il periodo precedente. Il testo si sviluppa su tre matrici: il governo, la società, il dissenso. Lo studio permette di notare come la presenza statunitense, nella regione, sia stata determinante per gli eserciti, le cui linee di condotta venivano mutate su indicazione di Washington. Le ingerenze statunitensi o lo strapotere dell’esercito non sono, comunque, sufficienti per capire la ferocia del conflitto. L’origine di tale crudeltà sembra risiedere nella continua sedimentazione di violenza, avvenuta nel corso dei secoli. Tutti questi argomenti ci permettono di capire l’utilità di un simile testo, che parla di una storia poco nota all’opinione pubblica occidentale, la quale, pur essendo, spesso, animata dalle migliori intenzioni, si domanda raramente quanto dolore possa aver causato ciò che serve a tavola.
pagine: 232
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-4904-4
data pubblicazione: Giugno 2012
editore: Aracne
collana: Diritto di stampa | 15
SINTESI
INDICE
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto