Delle cupole e del loro tranello
La lunga vicenda delle fabbriche cupolate tra dibattito e sperimentazione
28,00 €
Federica Ottoni
Prefazione di Giovanni Battista Benvenuto
Presentazione di Mario Como
     
SINTESI
Una ricerca può cominciare in molti modi. Questa comincia dall’errore e dalle sue correzioni. Sembra un buon punto di partenza quando si vogliano indagare le ragioni di una forma costruttiva, la cupola, e le sue evoluzioni; ancora di più, se lo scopo della ricerca, neanche troppo nascosto, è quello di cercare di capire quando esattamente, l’intuizione degli antichi costruttori si sia trasformata da bella pratica in sapere matematico, e poi in Scienza del costruire. Punto focale di questo studio è lo stato dell’arte nella valutazione dei meccanismi di dissesto delle fabbriche cupolate, esaminando, in un percorso a metà tra storia e scienza, diversi approcci nella soluzione di calcolo. Partendo dal dato storico, l’obiettivo è rielaborare criticamente, alla luce di un parallelo percorso scientifico, la diversa concezione strutturale, dal Rinascimento ad oggi, in cui le cupole occupano una posizione privilegiata. Proponendosi di tornare all’attualità, nella definizione di un criterio di calcolo di strutture ancora da indagare, le note critiche sui principali dibattiti storici sulle fabbriche cupolate si sono tradotte in un esame della questione scientifica da Galileo ad oggi, fino ad esaminare il problema dell'equilibrio in relazione a quello, tutto moderno, di resistenza dei materiali. L’evoluzione della questione della “cerchiatura” come rimedio prima intuito e infine matematicamente calcolato, rappresenta l’evocazione del tragitto della scienza delle costruzioni, diventando simbolo di evoluzione nella definizione strutturale e metodo di consolidamento e correzione dell’errore.
pagine: 476
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-4856-6
data pubblicazione: Giugno 2012
editore: Aracne
collana: Esempi di Architettura | 09
SINTESI
RECENSIONI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto