Storia filosofica dei secoli futuri
Fino all’anno dell’E.V. 2222 ovvero fino alla vigilia in circa della fine del mondo. Ristampa anastatica dell'edizione originale apparsa sulla «Strenna dell'Uomo di Pietra» nel gennaio 1860
10,00 €
6,00 €
     
SINTESI
«Adolfo Kurr era succeduto a Giovanni Mayer nel buon papato dell’Asia Centrale: egli aveva edificato una nuova Babilonia e la chiamava la capitale dell’umanità. […] Non v’erano più allora nel centro dell’Asia né Turchi, né Persiani, né Afgani, né Curdi; vi erano uomini».
Nei mesi convulsi tra la Seconda Guerra di Indipendenza e la spedizione dei Mille, Ippolito Nievo si ferma a fare i suoi ragionamenti su una carta d’Europa, chiedendosi quale futuro preparino quei sommovimenti risorgimentali dall’esito ancora incerto, a cui lui stesso, combattente garibaldino, partecipava. Il risultato è la Storia filosofica dei secoli futuri, di cui si propone qui la riproduzione anastatica, affiancata da due saggi critici dei curatori.
pagine: 164
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-4819-1
data pubblicazione: Maggio 2012
editore: Aracne
collana: Ars inveniendi | 6
SINTESI
INDICE
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto