Musica e cinema nella Repubblica di Weimar
9,00 €
5,4 €
     
SINTESI
Il volume intende offrire un contributo preliminare in direzione di un’indagine storica sistematica, vòlta a documentare le relazioni fra musica d’avanguardia e cinema, nel secondo e terzo decennio del Novecento. Per una ricerca storica sulla componente musicale nell’era del “muto”, la stagione del cinema tedesco compresa fra il 1913 e il 1929 costituisce un caso di studio esemplare, poiché rappresenta, nella sua complessità, uno snodo di assoluta importanza nella storia dell’arte cinematografica e musicale. Tanto complesso e poliedrico è l’oggetto di studio, tanto sfaccettato e vario è l’approccio che i cinque saggi propongono ad altrettanti temi paradigmatici: dalle convergenze tra arte cinematografica e musicale nel cinema astratto di Hans Richter e Viking Eggeling, alla collaborazione fra Hugo von Hofmannsthal, Richard Strauss e Robert Wiene per la versione cinematografica del Cavaliere della rosa, dalle presenze jazzistiche nella musica di Gottfried Huppertz per Metropolis di Fritz Lang, alla recezione della musica per film e del cinema come arte nell’opera e nel pensiero di Arnold Schönberg e Alban Berg.
pagine: 152
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-4792-7
data pubblicazione: Giugno 2012
editore: Aracne
SINTESI
INDICE
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto