La Magna Carta del 1215
Alle origini del costituzionalismo inglese ed europeo - edizione italiana a cura di Dolores Freda
9,00 €
5,4 €
     
SINTESI
La Magna Carta (1215), ancora oggi simbolo della libertà e della supremazia del diritto, che rapporto ha avuto con la cultura universitaria, prevalentemente italiana, del tempo? Questo saggio indaga le sue origini culturali, ipotizzando che il contemporaneo ius commune, l’amalgama di diritto romano e canonico emerso nel XII secolo con la rinascita degli studi di diritto nell’Europa continentale, abbia avuto influenza su di essa. Confrontando il contenuto di oltre la metà dei suoi capitoli con il coevo ius commune, il saggio indica molti punti di contatto. L’uso di fonti continentali nella stesura della Carta spiega alcuni caratteri del documento altrimenti incomprensibili. L’Inghilterra non era così 'isolata' come sostengono molti storici inglesi.
pagine: 116
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-4756-9
data pubblicazione: Maggio 2012
editore: Aracne
collana: Storia del diritto e delle istituzioni | 5
SINTESI
EVENTI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto