L’idea di riforma in Gioberti
Fra tradizione e rivoluzione
23,00 €
13,8 €
     
SINTESI
L’unità nazionale non fu un’impresa assurda perché l’Italia non era una pura «espressione geografica» (Metternich) ma una realtà culturale. Questo è stato il presupposto del Risorgimento e questa è stata l’intuizione dei suoi profeti e apostoli. Fra i quali va a merito precipuo di Gioberti di avere capito che, però, solo un rinnovamento di quella realtà, e dunque della sua tradizione, poteva far “risorgere” il paese, e cioè di tanti popoli farne uno. Alla base del Risorgimento, insomma, Gioberti, contro le tentazioni rivoluzionarie e le remore conservatrici, ha posto quell’idea di “riforma” e ha progettato una riforma che, in un momento come l’odierno di crisi di identità e di depressione etico–politica, ce ne fanno riscoprire la viva attualità.
pagine: 412
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-4710-1
data pubblicazione: Luglio 2012
editore: Aracne
collana: Foedus | 2
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto