La rivoluzione culturale di Antonio Labriola
15,00 €
9,00 €
     
SINTESI
Antonio Labriola (Cassino 1843–Roma 1904), è unanimemente riconosciuto come il fondatore del marxismo teorico in Italia. La sua figura di filosofo e di politico si presta a una lettura ermeneutica complessa, in virtù di una serie di fattori tra loro indissolubilmente legati e interconnessi: i suoi iniziali interessi per gli studi di etica, il suo approdo alla filosofia di Hegel, il passaggio alla psicologia dei popoli di Herbart e infine l’adesione al socialismo scientifico di Marx e di Engels.
pagine: 252
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-4624-1
data pubblicazione: Novembre 2011
editore: Aracne
collana: Diritto di stampa | 12
SINTESI
INDICE
RECENSIONI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto