Le singolari armonie di un doppio rapporto
18,00 €
     
SINTESI
L’argomento è apparentemente circoscritto, ma si dimostra più ampio di quello che se ne possa pensare: un rapporto estremamente semplice, il rapporto armonico (che, con la media armonica, assume aspetti nuovi e imprevedibili nel gruppo armonico, e nel rapporto aureo) nasce con Pitagora, si infila prepotentemente nell’opera di Euclide sotto la forma “aurea” e sfiora Apollonio, si trova in Tolomeo, si insinua nella musica; torna in campo con Pacioli e con Piero della Francesca, lo si può applicare a Fibonacci e a Tartaglia, rinasce con il Seicento, trionfa con la Geometria Proiettiva, ha insospettabili applicazioni in insospettabili campi. Il lettore specialista potrà trovare nel testo una organica trattazione delle cose che già conosce, e scoprire utili canali didattici; il semplice cultore potrà invece scoprire, o riscoprire con piacere, una serie di nozioni che gli erano sfuggite, o che non aveva mai pensato di collegare. E trovare le basi per allargare i propri orizzonti, andando a cercare in proprio gli argomenti che per coerenza del testo sono stati appena accennati.
pagine: 320
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-4570-1
data pubblicazione: Aprile 2012
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto