Lo scheletro, la carne e il sangue
Malinowski e la magia dell’etnografo fra evocazioni, immagini e scrittura
10,00 €
     
SINTESI
Cosa dire ancora su Malinowski dopo anni di studi approfonditi? Questo libro rappresenta il tentativo di rilanciare possibili letture di uno dei suoi testi più importanti rispetto alla metodologia di ricerca e alla circolazione di beni cerimoniali nelle Isole Trobriand. Lo scambio di beni nel circuito cerimoniale del kula è alla base di molte teorie contemporanee sul dono come performatore di legami sociali. Meno indagato è stato ciò che Malinowski chiama il “sentimento storico” degli oggetti scambiati. Approfondendo questa traccia interpretativa, l’autrice arriva a considerare gli oggetti kula come “dispositivi narrativi”. Gli oggetti trasformati in “oggetti-monumento” mostrano la capacità immaginativa di rappresentare modi possibili di stabilire relazioni sociali in cui il proprium si inoltra lungo i sentieri del “comune”.
pagine: 128
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-4569-5
data pubblicazione: Gennaio 2000
editore: Aracne
collana: Cultura culture diritti | 2
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto