Georgia, vent’anni dopo l'URSS
14,00 €
     
SINTESI
Nel 2011 ricorre il ventennale della fine dell’URSS. Georgia, vent’anni dopo l’URSS, descrive l’evoluzione politica e sociale georgiana nei due decenni che la separano dalla fine dell’Unione Sovietica di cui faceva parte. Un periodo importante, durante il quale il paese è stato teatro di tre guerre secessioniste, un colpo di Stato, una delle così dette “Rivoluzioni Colorate”, la Rivoluzione delle Rose, che ha cambiato significativamente il percorso del Paese. Si rincorrono fra le pagine nomi conosciuti e quasi dimenticati, fra cui il due volte presidente Eduard Ševardnadze, figura di spicco degli ultimi anni della politica sovietica, e nomi “nuovi”, i protagonisti di oggi, come il carismatico e controverso attuale presidente Michail Saakashvili. Oltre ai protagonisti, le istituzioni: l’adozione di una nuova costituzione, la difficile e burrascosa edificazione di uno Stato che reclama la propria piena indipendenza, fino alla crisi della sovranità, forse irreversibile, sulle regioni secessioniste con lo scoppio della guerra dell’8 agosto 2008. Una crisi che pone domande sulla gestione del potere, sul mito della mano forte al comando, sulla democrazia.
pagine: 276
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-4466-7
data pubblicazione: Dicembre 2011
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto