Celestino Galiani e la sacra scrittura
20,00 €
12,00 €
     
SINTESI
Celestino Galiani (1681-1753), notevole operatore culturale nella Napoli del primo Settecento, assume una fisionomia nuova alla luce di documenti inediti (stampati e manoscritti), relativi al suo impegno nella critica biblica. La puntuale ricostruzione di un episodio cruciale della biografia di Galiani, che getta luce su un periodo tormentato della storia della Chiesa di Roma, consente una diversa interpretazione del pensiero napoletano e del rapporto fra Pietro Giannone e Giambattista Vico.
pagine: 356
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-4327-1
data pubblicazione: Ottobre 2011
editore: Aracne
collana: Ars inveniendi | 1
SINTESI
INDICE
RECENSIONI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto