La comunicazione difficile
6,00 €
     
SINTESI
Il testo costituisce una riflessione sulla comunicazione sia dal punto di vista mediatico che istituzionale. Nella prima parte l’autrice, passando in rassegna i contributi delle principali teorie sui media, si sofferma ad analizzare il rapporto tra la televisione e i bambini e le conseguenze sull’infanzia dal punto di vista dei comportamenti, degli atteggiamenti e delle scelte valoriali. Nella seconda parte l’attenzione si sposta sulle modalità che caratterizzano i processi comunicativi tra Stato e cittadini e, attraverso un breve excursus su cosa s’intende oggi per “comunicazione pubblica”, vengono passate in rassegna le più importanti esperienze di rinnovamento istituzionale ed innovazione comunicativa. Maria Coppa si laurea in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Palermo, dove consegue il diploma di specializzazione in Istituzioni e tecniche di tutela dei diritti umani (2000) e il Master in Immigrazione, asilo e cittadinanza (2004); presso l’Università degli Studi di Padova consegue il Master in “Leadership e valutazione della qualità negli organismi scolastici e formativi (2006). Cultore di Sociologia dal 1997 presso la Facoltà di Scienze Politiche di Palermo e docente a contratto di Scienze Umane e Sociali presso l’Università degli Studi di Catania, Siracusa ed Enna. Ha pubblicato con la casa editrice Aracne la raccolta di biografie: Mi ricordo… Storie di vita di donne siciliane. Attualmente è docente di Scienze Umane e Sociali presso l’Istituto magistrale “Quintiliano” di Siracusa.
pagine: 72
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-4232-8
data pubblicazione: Giugno 2011
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto