Lezioni sul Parlamento nell’età del disincanto
28,00 €
16,8 €
     
SINTESI
In un’epoca buia per le istituzioni italiane, è proprio il faro dell’intero sistema ad aver smarrito la luce di un cammino incerto. Naviga, il Parlamento, in acque turbolente; l’orizzonte è ormai basso e approdi insidiosi si delineano con incombente nettezza. Non sorprende che la peculiarità del “caso” italiano si frapponga tra le istituzioni e la modernità: trasparenza e accountability cedono il posto a un magma indefinito di interessi, spesso controversi, talvolta di discutibile natura. Affondare il coltello in quella coltre vischiosa che caratterizza il nostro sistema di governo e lo allontana dalle democrazie più mature richiede una forte capacità d’analisi, una certa profondità storica e uno strenuo attaccamento al dato reale; al di là delle versioni offerte da chi nella contesa è parte, spesso in senso anche processuale. È questa la missione in cui, sotto la guida del Curatore, si sono cimentati gli Autori. I contributi interessano “il Parlamento” per funzioni, struttura, posizione e metodo; con uno sguardo il più possibile sereno, attraverso la lente dell’istituzione che ci rappresenta tutti, alle dinamiche storiche e socio–politiche che percorrono il nostroPaese. È un libro di diritto, senza essere un manuale, che guarda al passato per leggere il presente e ridare speranza al domani.
pagine: 528
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-4178-9
data pubblicazione: Settembre 2011
editore: Aracne
collana: Quaderni del Dipartimento di Giurisprudenza | 8
SINTESI
INDICE
EVENTI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto