La modernità di Osip Mandel’stam
Un confronto con i simbolisti francesi
15,00 €
9,00 €
     
SINTESI
Affrontare un poeta come Osip Mandel’štam pone il dilemma di una scelta, tanto ricca e densa è la sua opera, tanto multiforme e intricata la materia che la compone. Il presente lavoro ne ripercorre la vicenda umana e poetica indagando il mutevole rapporto tra arte e natura che caratterizza le diverse fasi della sua poesia. All’interno di questa prospettiva l’autore russo viene restituito ad un fitto dialogo con i poeti simbolisti francesi in virtù di due fattori. Da una parte si tiene conto della forte influenza che il simbolismo francese esercitò sul simbolismo russo, la cui eredità per Mandel’stam è rintracciabile anche nell’opposta corrente letteraria dell’acmeismo, che lo vide tra i suoi capifila. Dall’altra l’accostamento con Baudelaire, Verlaine, Rimbaud, Mallarmé permette di formulare un’ipotesi interpretativa sulla poesia di Mandel’štam, artefice, con i fondatori della modernità, di una nuova parola in grado di cogliere le sfide dell’indicibile.
pagine: 248
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-4113-0
data pubblicazione: Giugno 2011
editore: Aracne
SINTESI
EVENTI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto