Il linguaggio liminale
Estetica della vaghezza
12,00 €
7,2 €
     
SINTESI
Il concetto di vaghezza si riconferma oggi in più ambiti di ricerca come un fenomeno pervasivo e ineliminabile sia del linguaggio che dell'esperire e del conoscere. La tesi di fondo del volume mira a rilanciare la vaghezza quale fondamento indeterminato del linguaggio e, soprattutto, del linguaggio liminale, di cui si propone un'analisi partendo dalle modalità secondo cui le sue manifestazioni più o meno determinate si legano al concetto di creatività, tratto pertinente del comportamento umano che si palesa in modo esemplare in alcuni ambiti privilegiati come l'arte, la poesia e il linguaggio. Rintracciare il sottile filo rosso, quasi impercettibile per quanto profondo, che lega la vaghezza all'esperienza estetico-artistica e alla capacità di creare il nuovo nella sua accezione tuttacontemporanea è il motivo conduttore del libro.
pagine: 192
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-4077-5
data pubblicazione: Maggio 2011
editore: Aracne
collana: Hermes | 10
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto