Danilo Dolci
10,00 €
6,00 €
     
SINTESI
Le sfide educative del terzo millennio impongono non solo un cambiamento di rotta nell’impostazione del rapporto docente-discente, ancora troppo unidirezionale, ma anche una diversa modalità di approccio al mondo, capace di superare la scissione soggetto-oggetto, tipica della modernità, andando alla ricerca di nessi significativi che leghino gli uomini gli uni agli altri e alla natura tutta. In questo saggio, attraverso un’analisi del pensiero e dell’agire di Danilo Dolci, si intende fornire un esempio di “educatore” che, con la forza della fede incrollabile nelle capacità di ogni essere umano, spesso lasciate inespresse, e con la ricchezza di una humanitas quotidianamente declinata al servizio di tutti, ha dimostrato, attraverso la sperimentazione maieutica, che in ogni singolo può essere potenziata la creatività come esercizio di libertà, condizione indispensabile perché a tutti venga garantita la partecipazione democratica e responsabile alla vita pubblica.
pagine: 140
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-3997-7
data pubblicazione: Marzo 2011
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto