L’italiano scritto a scuola
15,00 €
9,00 €
     
SINTESI
Le condanne contro il modo di scrivere dei giovani si susseguono al contempo unanimi e concordi nell’additare a cattive maestre le nuove tecnologie della comunicazione: SMS, chat, social forum, e-mail, ecc. Ma le nuove generazioni non imparano certo a scrivere al computer o al cellulare; piuttosto adattano alla comunicazione veloce del messaggino e della rete globale gli strumenti linguistici che hanno acquisito a scuola. Se questi strumenti sono poveri e confusi, nella scuola bisogna ricercare l’origine della povertà e della confusione. È quello che si propone di fare questa ricerca attraverso l’analisi di un corpus di testi prodotti a scuola da studenti adolescenti. Si scopre così che il quadro della competenza linguistica dei giovani è molto più complesso di quanto può apparire dall’osservazione delle forme di comunicazione più spontanee e strumentali, ma anche che la capacità di comporre testi è data ancora oggi per scontata nei programmi della scuola superiore.
pagine: 260
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-3950-2
data pubblicazione: Marzo 2011
editore: Aracne
collana: Supplementi alla Biblioteca di Linguistica | 5
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto