L’università italiana tra crisi e riforma
La sfida della comunicazione
13,00 €
7,8 €
     
SINTESI
Negli ultimi tempi si parla molto di “crisi” dell’Università, identificando il cuore della crisi stessa nella mancanza di risorse economiche. Tuttavia chi ha consapevolezza del significato dell’istituzione universitaria ha ragione di dubitare che questo sia un vero motivo di crisi. Oggi assistiamo a uno “scollamento” tra quello che l’Università è e come essa viene percepita dai cittadini, dalla società. Il luoghi comuni sono tutti rivolti a gettare discredito sul sistema di istruzione universitario pubblico. In questo panorama un po’ sconfortante, le Università hanno avviato ed la riforma derivante dalla legge 270, varata nel 2004 dal ministro Moratti, e che poi è stata perfezionata dai decreti successivi. Questa legge per la prima volta prevede, come conditio sine qua non nella programmazione dei corsi di studio, il rispetto di indicatori di trasparenza. La normativa non fissa solo un imponente elenco di informazioni necessarie, ma definisce anche le caratteristiche di questo tipo di informazioni, che devono essere complete, tempestive e accurate; inoltre, sceglie il web come mezzo di comunicazione unico per mettere queste informazioni a disposizione degli studenti. Crediamo che questo sia un approccio assolutamente innovativo, che sia una vera e propria rivoluzione dal punto di vista della comunicazione universitaria, perché per la prima volta si stabilisce il dovere, da parte degli atenei, di informare gli studenti e di stipulare con loro un vero e proprio “patto comunicativo”. In questo lavoro si è cercato di sviluppare proposte e suggerimenti su come affrontare la situazione di crisi che coinvolge il nostro sistema universitario e applicare con il massimo di efficacia la riforma universitaria. Nella seconda parte del lavoro viene dedicato spazio a fenomeni innovativi nel mondo della comunicazione universitaria quali il web 2.0 e le web-radio di ateneo, laboratori estremamente efficaci, dei quali forse non sono ancora del tutto chiare le potenzialità e i vantaggi futuri, ma che certamente faciliteranno la comunicazione tra atenei ed utenti.Aicun–Associazione Italiana dei Comunicatori d’Università nasce nel 1992 per riunire tutti coloro che svolgono attività di comunicazione nelle Università italiane. Gli obiettivi dell’Aicun previsti dallo Statuto sono: lo sviluppo della comunicazione universitaria; la tutela dei principi etici a cui essa si deve ispirare; la formazione e l’aggiornamento dei propri associati; lo scambio di idee tra professionisti dello stesso settore; la realizzazione di seminari e incontri; la realizzazione di ricerche sui temi della comunicazione universitaria. Aicun promuove regolarmente Seminari e convegni di aggiornamento e formazione; svolge Ricerche sull’evoluzione della comunicazione pubblica e universitaria; pubblica i Quaderni che raccolgono le riflessioni svolte nell’ambito delle sue iniziative; promuove il Premio per la migliore tesi di laurea sui temi di interesse. Aicun organizza annualmente il Forum della comunicazione universitaria che costituisce ormai tradizionalmente il momento clou della vita associativa anche grazie alla partecipazione dei maggiori esperti di comunicazione e dei rappresentanti istituzionali del sistema universitario.
pagine: 184
formato: 15 x 21
ISBN: 978-88-548-3889-5
data pubblicazione: Marzo 2011
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto